BANDO PER L’INDIVIDUZIONE BENEFICIARI DEL FONDO DESTINATO ALLE AGEVOLAZIONI TARIFFARIE PER MOROSITA’ INCOLPEVOLE - SOCIETA’ ACQUA LODIGIANA

Società Acqua Lodigiana – Lodi - ha istituito un Fondo destinato alle utenze deboli, in stato di morosità incolpevole, per le annualità 2016-2019. Il Fondo è stato ripartito tra i Comuni facenti parte dell’ATO di Lodi ai quali SAL ha chiesto di individuare i possibili beneficiari e di identificare i criteri per la quantificazione del contributo. Il Piano di Zona dell’Ambito di Lodi, in collaborazione con una rappresentanza dei Comuni, ha redatto, sulla base dei requisiti fissati da SAL, i criteri zonali per l’accesso alle agevolazioni tariffarie e pubblica il presente Bando.

Agevolazioni tariffarie

L’agevolazione concessa non consiste in un contributo economico ma verrà decurtata direttamente da SAL dalle bollette degli utenti.

L’importo da decurtare sarà pari a 100,00 € per ogni componente del nucleo familiare fino ad un contributo totale massimo di 300,00 €. Per il debito eccedente il beneficiario dovrà concordare un piano di rientro direttamente con SAL. In caso di un numero di domande superiore rispetto al budget a disposizione, sarà data priorità all’ordine temporale di presentazione e comunque fino al termine della disponibilità economica assegnata al Comune. L'agevolazione non potrà superare l'importo della morosità documentata.

Criteri per l’accesso all’agevolazione tariffaria

I beneficiari dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti che devono essere supportati da documentazione comprovante la situazione:

- essere residente nei Comuni che rientrano nella regolamentazione del servizio idrico integrato di SAL – Società Acqua Lodigiana;

 - avere cittadinanza italiana o essere appartenenti ad uno Stato dell’Unione Europea o ad uno Stato esterno all’Unione Europea in possesso di regolare titolo di soggiorno;

- essere titolare del contratto di fornitura idrica dell’unità immobiliare di residenza;

- di essere titolare di un contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato;

 - avere un debito pari o superiore a 120,00 € nei confronti di SAL (per utenza singola) o nei confronti del condominio (nel caso di utenza “raggruppata in condominio”);

- la morosità deve riguardare la prima casa ove residente; - avere un Isee ordinario pari o inferiore a 10.000,00 €;

- essere in stato di morosità incolpevole. Per morosità incolpevole si intende la presenza di almeno una delle seguenti condizioni:

- perdita del lavoro per licenziamento;

- consistente riduzione dell’orario di lavoro;

- cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale;

- mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici;

- cessazioni di attività libero-professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente, risultante dalle dichiarazioni ai fini fiscali;

- malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali;

- accrescimento naturale del nucleo familiare per la nascita di uno o più figli;

- riduzione del nucleo familiare a seguito di divorzio, separazione, allontanamento comprovato del convivente, che abbia determinato l’uscita dal nucleo di un soggetto che contribuiva al reddito familiare.

Presentazione della domanda e attestazione della condizione di morosità incolpevole

La domanda per l’ammissione alla misura dovrà essere predisposta utilizzando il modulo (sotto, in allegato) compilato in ogni sua parte, corredata da ogni idonea documentazione e dichiarazione necessaria a provare lo stato di bisogno:

 - copia documento di identità del richiedente (in stato di validità);

- copia del permesso/carta di soggiorno o richiesta di rinnovo;

- dichiarazione attestazione Isee 2017;

- copia ultima fattura SAL dalla quali si evince il debito, in caso di utenza singola o in caso di utenza raggruppata in condominio, documentazione attestante la morosità nei confronti del condominio di appartenenza;

- documentazione attestante la morosità incolpevole:

- copia lettera di licenziamento;

- copia comunicazione riduzione ore di lavoro o sospensione dal lavoro;

- copia contratto di lavoro scaduto.

Le domande saranno raccolte solo se complete di tutta la documentazione.

Il modulo, debitamente compilato e sottoscritto dal richiedente con allegati, dovrà essere presentato a far data dal 15 Luglio fino al 19 Agosto 2017 presso l’ufficio Protocollo del Comune di residenza.

Non saranno prese in considerazione le domande consegnate al di fuori dei termini sopra indicati.

Al termine dell’istruttoria della domanda, il Comune provvederà a comunicare a Sal srl l’elenco dei beneficiari del fondo entro il termine fissato del 30 Settembre 2017.

Sal srl provvederà a decurtare dalla bolletta degli utenti beneficiari l’importo indicato dal Comune e provvederà a comunicare agli stessi l’avvenuta assegnazione del beneficio.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (modulo-agevolazione-tariffaria1.doc)modulo-agevolazione-tariffaria1.doc 27 kB